Appuntamenti

Eventi a Firenze, 9 cose da fare giovedì 7 dicembre

Dalla musica in tutte le sue declinazioni, agli spettacoli a teatro, dai party di puro divertimento ai momenti culturali. Ecco tutto quello che vi attende inc ittà e che non potete assolutamente lasciarvi sfuggire

Firenze, 9 cose da fare giovedì 7 dicembre
Firenze, 9 cose da fare giovedì 7 dicembre (Mariko Nakata - shutterstock.com)

FIRENZE – Musica di ogni tipo, spettacoli, storie, party e molto altro in questo giovedì fiorentino. Ecco qualche consiglio per non perdersi gli appuntamenti più interessanti della serata.

Musica elettronica
Appuntamento fisso dal 2012, quello del 7 dicembre in Fortezza da Basso per l’edizione extra di Nextech. In consolle, a grande richiesta, torna il re della techno Chris Liebing, per un set carico di adrenalina, letteralmente imperdibile.

Party
Alla Palazzina Reale, Joe Claussell. Una delle icone sacre della storia house newyorkese degli ultimi 30 anni. Il suo nome inizia a spargersi per le strade di East Village nel lontano 1988, quando dopo anni di assidua frequentazione diventa DJ fisso dello storico negozio di dischi Dance Tracks catalizzando intorno a sé l’attenzione di un folto seguito di appassionati con gusti musicali tra loro diversi. La sua musica è, letteralmente, il frutto più compiuto dell’identità della Grande Mela. Il rock underground che incontra le forme più primigenie di soul, funk, afro, musica tribale e latin. Questo è il vibe che è stato distintivo di una delle migliori party series che il nuovo continente abbia mai visto, il Body & SOUL , concepito e diretto da Joe insieme agli amici Denny Krivit e Francois K dalla fine degli anni 90 fino al 2004. Con i suoi moniker «Bayara Citizens», «Bolla», «Lower East Side Pipes» e «Instant House» scolpisce definitivamente l’immaginario House. Capolavori di pura energia primordiale come «Awade» e «Disorganized Corruption» a dimostrare che, oggi come allora, per ricercare il futuro basta voltarsi indietro.

Fuckup night
Ad Impact Hub Firenze, ultimo appuntamento dell'anno con le Fuckup Nights Firenze alle 19.30. Ascolteremo tre nuove storie di fallimenti raccontate dai tre speaker Filippo Giustini, Alessandro Rabatti e Alessio Sarri con Jessica+Kasia di «Tuorlodesignstudio». Si celebreranno tre progetti falliti: un negozio di scarpe in Mugello, un'attività imprenditoriale e un progetto di design.

Fotografia e cinema
Alla Fondazione Studio Marangoni, la mostra Instant Kharma con fotografie di Wolfgang Zurborn. Evento di pre-apertura del 17mo «River to River Florence Indian Film Festival», che si svolgerà al cinema La Compagnia dal 7 al 12 dicembre. Inaugurazione: giovedì 7 dicembre alle 18, fsmgallery. Finger food indiano con vino gentilmente offerto da Barone Ricasoli. A seguire, alle 20.30, apertura del River to River Florence Indian Film Festival, con la proiezione dell'anteprima italiana di Newton di Amit V Masurkar, candidato dell'India agli Oscar 2018. La mostra sarà visitabile fino al 31 gennaio 2018 dal lunedì al sabato con orario 15-19, o su appuntamento. La galleria sarà chiusa per vacanze natalizie dal 24 dicembre al 7 gennaio. Per informazioni: 055 481106 info@studiomarangoni.it - ingresso libero.

Cinema
Al Cinema Odeon, «Assassinio sull’Orient Express | Murder on the Orient-Express». Un film di Kenneth Branagh, con Kenneth Branagh, Judi Dench, Michelle Pfeiffer, Penelope Cruz, Jonny Depp, Willem Dafoe. Versione originale con sottotitoli in italiano. Dai finestrini delle carrozze del Simplon Orient Express non si vede altro che neve, un’immensa distesa bianca che inonda i binari e arresta la corsa del treno diretto a Calais. La premessa della nuova versione cinematografica di Assassinio sull’Orient Express è quella tradizionale del giallo corale firmato da Agatha Christie negli anni trenta. Gli illustri passeggeri a bordo del convoglio, riuniti nel lussuoso vagone ristorante, apprendono che un atroce omicidio si è consumato durante la notte: un distinto gentiluomo americano di nome Ratchett è stato pugnalato nel suo scompartimento. Tra i presenti si fa largo il sospetto che l’assassino, bloccato dalla neve, non abbia mai lasciato il treno e si nasconda ancora tra i viaggiatori dell’Orient Express. A orchestrare gli interrogatori, perquisire le valigie e le cabine, raccogliere indizi e calmare gli animi, interviene il miglior detective sulla piazza, per caso a bordo dello stesso treno, il carismatico Hercule Poirot. Il grassoccio investigatore belga nato dalla penna della Christie, ascolta uno dopo l’altro i reticenti testimoni, annuendo e arricciandosi i baffi a ogni menzogna o tentativo di sviare le indagini. Il suo intuito non lo tradisce mai e la soluzione del caso è più vicina di quanto non sembri.

A teatro
Al Teatro Puccini in scena «Mistero Buffo». Irrimediabilmente legato alla figura del suo autore-attore, tanto che sembra impossibile riproporlo senza la sua presenza sulla scena. La scommessa di Matthias Martelli è proprio questa: riportare in vita «Mistero Buffo» restando fedeli all’interpretazione di Dario Fo e alla tradizione giullaresca da lui riscoperta, rimanendo però diversi, differenti e distinti. Solo così si può restituire Mistero Buffo come un classico immortale del Teatro Italiano: facendo rivivere il fascino di quest’opera straordinaria con un’interpretazione fedele ma allo stesso tempo il più possibile personale.

Spettacolo
Al Teatro Rifredi, torna Kulunka Teatro, la compagnia basca rivelazione della scorsa stagione, con «Solitudes», uno spettacolo che, con umorismo e poesia, affronta il tema della solitudine e dell'incomunicabiltà nell'ambito familiare.

Circo a teatro
Al Teatro Obihall, il Circo Nero festeggerà i suoi 10 anni, nella città dove la sua avventura è iniziata. «Questo non è il circo triste degli animali in gabbia e delle unghie tagliate, non è il circo meraviglioso che tiene a bocca aperta i bambini di tutto il mondo, e neppure quello struggente dei clown nani che inciampano nella vita con le loro scarpe troppo grosse. Questo è il Circo della Musica e delle Passioni che urlano dentro, è il Circo della Notte, il Circo Nero».

Comicità e trash
Al Combo, dalle 21.30 apertura porte per la Trash Up Comedy di Saverio Raimondo. Dalle 23.30 in consolle Maghero DJ. Saverio Raimondo, il volto e la voce più rappresentativi della new wave comica italiana, torna ad esibirsi in giro per l'Italia con il suo rinnovato show di stand up comedy: un cocktail di satira feroce, humour surreale, comicità demenziale, paradossi e oscenità, il tutto servito nel suo tipico stile «americano». Saverio Raimondo è un satiro dei tempi moderni. Ha un sesto senso: quello dell'umorismo. Ridicolizza qualunque cosa, a cominciare da sé stesso: la sua vita privata, le sue ansie, il suo corpo. Fa ironia su tutto: i soldi, il cibo, il sesso. Vede il lato buffo di qualunque cosa: della democrazia, della privacy, delle nuove tecnologie. Il suo punto di vista è che se la società ci prende in giro, noi non possiamo prenderla sul serio. Un spettacolo comico unplugged, acustico, dove il comico sale sul palco solo con le sue battute. Trash Wars arriva al Combo Firenze pochi giorni prima dell'uscita della Saga più famosa al mondo! Un party indimenticabie che se volete ha anche un dresscode. La proposta musicale sarà di altissimo livello trash con Maghero DJ che tirerà fuori dal cilindro qualcosa di incredibile! Dal rock n roll ai '90s.